A Torre dei Passeri su campo neutro va in scena la finale regionale Under20 tra il Campli Basket “Nino Di Annunzio” 1957 di coach Tarquini e il Magic Chieti dell’ex coach bianco/rosso Renato Castorina. In un palazzetto super gremito i due vivai si sfidano per la palma d’oro della regione Abruzzo. Sfida ai vertici che vede i bianco/rossi arrivare all’appuntamento dopo un campionato in crescendo e nero/verdi avendo perso nella regualr season solo una volta proprio in casa del Campli Basket! Pronti partenza e via si vede proprio che è una finale, ritmi serrati molto agonismo da entrambe le parti. Parte bene il Chieti che infila subito una tripla con Nasuti e prova a dettare i ritmi di gioco, applicando una zona molto compatta in difesa. I farnesi con coach Montuori in panca (per squalifica di coach Tarquini) avanzano a piccoli passi prima con De Sanctis poi Della Loggia. Ma Chieti nei primi minuti impone la propria legge e i farnesi sono molto imprecisi dalla linea dei tre punti. A fine primo quarto il tabellone recita 13-20 per i teatini. Inizia il secondo quarto, l’inerzia del match è sempre nelle mani dei ragazzi di coach Castorina che con D’Eusanio e Nasuti mettono in difficoltà la difesa a uomo dei bianco/rossi. Dei ragazzi di coach Montuori tengono botta Della Loggia, Scortica e il capitano Matteo Stucchi che cercano di mantenere in partita i compagni. Ma l’orologio e il tabellone sono imparziali e all’intervallo lungo sentenziano 29-40 per i nero/verdi.
Pausa negli spogliatoi per rinfrescare le idee e trovare le soluzioni giuste per i farnesi. Inizia il terzo quarto e sembra proprio che i ragazzi della Globo Infoservice Campli comincino a trovare il bandolo della matassa sia in difesa che in attacco. Le fila si stringono e i teatini hanno più difficoltà a trovare tiri puliti, e aumenta la precisione in attacco, con Stucchi, Scortica e De Sanctis. Un paio di palle rubate dai bianco/rossi segnano il cambio di rotta del match Campli rosicchia punti importanti ai nero/verdi il quarto si chiude sul 52-53 con un parziale di 23-13. Inizia il tempo decisivo con un solo punto di differenza, Campli diventa sempre più aggressiva e concreta De Sanctis sale in cattedra e insieme a Scortica comincia a scavare un solco importante. Si va sul +11 per i bianco/rossi a 6 minuti scarsi alla fine del match. Magic chieti cerca di rispondere con Romagnoli e i soliti Nasuti e D’Eusanio. Coach Castorina intervalla la zoan in difesa con la uomo. a Tre minuti dalla fine si oscilla sul un divario di 6 punti. Si lotta punto a punto, fino a un minuto e mezzo dalla fine quando Magic Chieti per cercare di impattare manda più volte in lunetta i farnesi che non sbagliano. Come una classica finale tiratissima finisce 76-70 per i ragazzi di coach Tarquini che la spuntano con carattere e determinazione. Onore a entrambe le squadre che hanno dato vita a una finale bellissima e piena di emozioni.