In uno dei poemi per eccellenza per la lingua italiana Dante, fa esordire Francesca nel V Canto dell’Inferno con queste parole: “Amor, ch’a nullo amato amar perdona, / mi prese del custui piacer sì forte, / che, come vedi, ancor non m’abbandona.” L’anima racconta la sua travagliata storia d’amore con Paolo, e lo stesso Dante all’interno del suo viaggio analizza l’Amore come forza che “move tutte le stelle” come forma di redenzione e chiave per elevarsi sopra di tutto e rendere ciò che si fa in terra degno di essere ricordato. Partiamo da questi versi per raccontare la prima notizia della nuova stagione, che nasce sotto traccia, con molto lavoro nelle retrovie per cercare di assicurare continuità al progetto farnese dell’Unione Sportiva Campli Basket 1957. In un continuo dialogo tra dirigenza e varie realtà del territorio ed extra confini bianco/rossi una prima risposta positiva è arrivata proprio dal Sindaco Avv. Pietro Quaresimale, che probabilmente mosso da quel “amor che, come vedi, ancor non m’abbandona” (ricordiamo ex presidente della franchigia farnese, riportata dalla C2 alle soglie della Serie B), è intervenuto per la soluzione di alcuni problemi sottoposti dal presidente Mimmo Graziani, sotto l’attenta mediazione del presidente onorario Avv. Lucio Del Paggio, ciò a rimarcare l’attenzione sua, ma anche di tutta l’amministrazione per il valore del Basket a Campli e la sua funzione all’interno del tessuto sociale camplese. Il presidente Mimmo Graziani, si è espresso in maniera positiva e soddisfatta: “Credo che sia un passaggio importante e rilevante, che ci lascia ben sperare in un dialogo sempre aperto, schietto e costruttivo con il primo cittadino.” Chiosa l’Avv. Lucio Del Paggio: “Con il suo interessamento il sindaco ha dimostrato di essere sempre attento alla vita di quella che rimane una sua grande passione, il Campli Basket, capendo l’importanza di questo nel DNA della collettività farnese. A lui in questo momento va un sentito grazie, con la speranza di un colloquio duraturo, fruttuoso che porti a progettualità sistemiche e di rilievo nel territorio.” In somma un punto di partenza importante per imboccare un binario il più stabile possibile per la stagione in cantiere, confidando che l’attenzione e l’attaccamento dimostrati dal primo cittadino siano da esempio per i più e che il popolo bianco/rosso sia sempre più partecipe e numeroso alla vita della società.