Nella cornice dell’Ufficio Turistico di Campli si è svolto il primo appuntamento del progetto “Terra del Basket” sulla formazione dei più piccoli e dei ragazzi sia nel MiniBasket che nel Settore giovanile nel mondo della Pallacanestro. Progetto voluto dalle due Società farnesi che lavorano in questo ambito L’Unione Sportiva Campli Basket 1957 e la Nova Basket Campli.

Appuntamento seguitissimo sia dai ragazzi che dalle loro famiglie dove con l’aiuto della Dottoressa Paola Angelini, nutrizionista, si è viaggiato nelle buone regole dell’alimentazione e nella giusta cura della dieta di tutti i giorni dei nostri ragazzi e bambini. Una piccola guida per un primo approccio ad una alimentazione consapevole sia per la vita di tutti i giorni che per cercare di accompagnare i più giovani nel giusto sviluppo e cura del proprio corpo. La dottoressa Angelini attraverso alcune regole del viver sano, ha illustrato la funzione e il valore del giusto uso degli alimenti all’interno di una dieta sana sia per un corretto sviluppo del bambino e del ragazzo. Ricordando sempre che delle buone regole e la costanza aiutano sempre in questi casi, la dottoressa Paola più volte ha ricordato che non bisogna improvvisare alimentazioni dettate da mode o da santoni, ma bisogna sempre, soprattutto in casi specifici, essere accorti e avere sempre l’occhio vigile di uno specialista che segua l’evolversi dello sviluppo. In particolar modo ha posto l’accento verso i genitori che sono le prime persone a cui i figli si ispirano in tutto, anche nei modi alimentari invitandoli a farsi portavoce di piccole regole per educare con il loro esempio i figli in questo campo. Incontro piacevole scivolato velocemente attraverso vari temi, in poco più di un’oretta in cui hanno partecipato anche Giovanni Montuori istruttore per l’Unione Sportiva Campli Basket 1957 del MiniBasket e Giovanni Di Carlo corrispettivo per la Nova Campli Basket nonché dirigente di quest’ultima.

Terra del Basket rappresenta un punto di partenza per le due Società di un cammino condiviso nella formazione giovanile, punto di forza di entrambe e dove l’Unione Sportiva Campli Basket 1957 sta investendo anche a lungo raggio in prima squadra nel Campionato Nazionale di Serie B di Lega Nazionale Pallacanestro. Non a caso questo tassello va ad inserirsi in un discorso più ampio della storica società farnese volto alla valorizzazione dei talenti e alla loro formazione, su questa via, già questa estate, le scelte di coach Tarquini per la prima squadra e del Prof Domenico Faragalli come capo preparatore atletico (figura proveniente da palcoscenici di Serie A tra la Teramo Basket e l’esperienza del Roseto Basket in A2) vogliono essere un segnale forte per buttare basi serie e ragionate per un progetto pluriennale di formazione e consolidamento dei giovani sia del territorio farnese, ma anche da tutta Italia, con la voglia di mettersi in gioco e implementare le proprie caratteristiche e doti.

E non serve ricordare che da oltre 6 anni l’Unione Sportiva Campli Basket 1957 è ambasciatore per AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Quindi una Campli cestistica in ogni lato che guarda ai giovani come fulcro e tassello fondamentale per la divulgazione e formazione sportiva. Non tralasciando nessun aspetto. Un percorso ricco di sfide e potenzialità che il Campli Basket ha accettato in toto di percorrere con idee chiare e lungimiranti. Vi aspettiamo al prossimo appuntamento.