Questo turno di campionato di Serie B Old Wild West più che una partita sembra un vero e proprio scontro fratricida, come nei più classici western americani, o per gli amanti di Sergio Leone e la trilogia del dollaro, immaginarsi un Clint Eastwood che sfida a duello Eli Wallach e Lee Van Cleef, non è tanto distante dall’immagine della palla a due nel derby Campli vs Teramo che andrà in scena questa domenica al PalaBorgognoni.

Le due compagini “cugine” che mai come quest’anno erano partite con obiettivi agli antipodi, nel loro pellegrinaggio solitario nel Campionato, si ritrovano più che vicine e accumunate da un destino molto simile a ridosso del giro di boa della stagione.

La sponda teramana, partita tra gli spari, stava puntando il treno dei playoffs, anche se nettamente lontano in questo momento, la compagine farnese, come una piccola famiglia con il proprio ranch, cerca di preservarlo per attaccamento alle proprie radici, missione complicata ma non totalmente impossibile. Entrambe le squadre, hanno fatto vedere del buono, entrambe le squadre lottano per il proprio destino, entrambe sperano, entrambe si ritrovano faccia a faccia con umori diversi ma sotto lo stesso sole, in quel corridoio di polvere e sabbia in cui chi vince resta in piedi.

Per i veri cultori del genere ricorda molto questa storia: Arizona, 1884. Dan Evans, veterano della guerra civile e allevatore in gravi difficoltà per la siccità che colpisce la zona in cui sorge la sua fattoria, contribuisce alla cattura del fuorilegge Ben Wade, la cui banda ha preso di mira i corrieri della Southern Pacific Railroad. Dan accetta quindi un’offerta in denaro per scortare, assieme ad altri volontari, il famoso fuorilegge fino alla stazione della vicina città di Contention (dove un treno lo condurrà poi al carcere-fortezza di Yuma. Durante il viaggio Evans e Wade, sempre a stretto contatto, giungono ad ottenere – ciascuno secondo la propria prospettiva – una sorta di reciproco rispetto. La suspense cresce in attesa del treno delle 3 e 10 per Yuma a quando il conflitto psicologico tra i due protagonisti diretti entrambi verso il rispettivo destino.

Non è altro che la trama di “Quel Treno per Yuma” 1957 di Delmer Daves con protagonisti Glen Ford e Van Heflin. Riportato in auge in un remake del 2007 dallo stesso titolo con regista James Mangold e protagonisti Russell Crowe e Christian Bale. Si potrebbe aggiungere che non è altro che il Derby Campli vs Teramo, uno scontro da dentro o fuori, da duello a mezzo giorno sotto il sole un vero e proprio scontro tra pistoleri del vecchio West. Un derby sentito con il cuore e con la pelle dai tifosi farnesi e per gli amanti del Basket teramano, un match carico di significato che vedrà spuntarla soltanto una tra le due, la sirena come il colpo di pistola, vedrà un solo vincitore. Una vittoria che regalerà nuova linfa vitale alle due squadre per il seguito del campionato. Che dire se non: domenica 30 in punto alle 18.00 al centro del PalaBorgognoni!